top of page

Chi è consumatore per il sovraindebitamento?


In materia di sovraindebitamento è consumatore il (solo) debitore persona fisica che ha assunto obbligazioni esclusivamente per scopi estranei all'attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta (art. 6, comma 2, lett. b, Legge n. 3/2012). 


Pertanto, è “consumatore” ai sensi della legge in questione, soltanto il debitore persona fisica, che risulti aver contratto obbligazioni per far fronte ad esigenze personali o familiari o della più ampia sfera attinente agli impegni derivanti dall’estrinsecazione della propria personalità sociale, dunque anche a favore di terzi, ma senza riflessi diretti in una attività di impresa o professionale propria.


Solo colui che ricopre questa qualifica soggettiva può predisporre un piano di ristrutturazione dei debiti senza dover passare per il consenso dei creditori, ma limitandosi a chiedere al Tribunale l'omologazione. Il Giudice in questo caso è chiamato a compiere un giudizio di meritevolezza sul debitore, cioè a verificare che il debitore non abbia contratto obbligazioni senza la ragionevole prospettiva di poterle adempiere ovvero che non abbia colposamente determinato il proprio sovraindebitamento (art. 12 bis, Legge n. 3/2012).

bottom of page